Blog

La scienza

Hiroshima, 6 agosto 1945 di EUGENIA MASSARI <<Sono diventato la Morte, distruttore dei mondi>> Julius Robert Oppenheimer. Consapevole, shakeaspeariano, addirittura citando la Bhagavadgītā, il Canto del Divino dei Mahābhārata. Non senza un nascosto sorriso sottostante affiorante, Oppenheimer ci rivela la sconfitta e tutta la mediocrità della creatura che si erge a dio. Quando “la scienza”, … Continua a leggere La scienza

Il mio nome è Rosso

Anomalie nel sangue dei vaccinati, rilevate con analisi al microscopio in campo oscuro Lo studio ha analizzato il campione di 1006 soggetti sintomatici dopo vaccinazione con due tipi di vaccino a mRNA ed ha scoperto in questi campioni particelle di dubbia natura e varie alterazioni dello stato di aggregazione degli eritrociti. Vi invitiamo ad approfondire, … Continua a leggere Il mio nome è Rosso

Epistemologia della comunicazione: il virus è la cura, il vaccino la malattia mortale

di MATTIA SPANÓ Dal punto di vista della comunicazione, il Covid-19 è una terapia. Non commetto né un errore né un refuso: il Covid-19 è la terapia di un mondo malato. Come tale è stato concepito, o almeno sfruttato. Se assumiamo l’assioma di Paul Watzlawick, tutto è comunicazione, allora il nome che si dà alle … Continua a leggere Epistemologia della comunicazione: il virus è la cura, il vaccino la malattia mortale

Tone is King

Fine della comunicazione pubblica, o nuovo inizio? di ALBERTO CONTRI Leggendo del dottor Massimo Galli che accenna alla possibile correlazione fra i vaccini anti-Covid e disturbi finora attribuiti al long-Covid, ho avuto una specie di folgorazione a proposito di una questione che definire banale è persino generoso. Com’è possibile, mi sono chiesto, che persone altamente … Continua a leggere Tone is King

Il dogma imprescindibile

di MARCO NASTASI La libido mortuaria inscritta nell’inorganico: macchine, codici, mascherine, virus, metaverso, distanza. Il nuovo Eden che sta prendendo forma sulla terra, la terra promessa dell’Uomo Nuovo, dove la carne ed il sangue sono solo parametri per definire la vita come il testo scritto dalla paura della morte. Il corpo, se la fluidità diventa … Continua a leggere Il dogma imprescindibile

Che “innovazione” i musei non neutrali!

di FABRIZIO MASUCCI Leggendo e rileggendo il programma, i temi giornalieri, gli hashtag dell’imminente MuseumWeek, dedicata quest’anno a “Cultura, società e innovazione”, un tarlo mi ha assillato per giorni: sono diventato un rompicoglioni seriale? Ci ha pensato mia moglie a mettere fine ai miei rovelli assicurandomi che la domanda è posta fuori tempo massimo, se … Continua a leggere Che “innovazione” i musei non neutrali!

Propaganda da Tiffany. “Dove niente di veramente brutto può capitarti”

di MATTIA SPANÓ In casi come una pandemia o una guerra, il potere ricorre alla propaganda. Per la verità, propaganda è l’alfabeto del potere anche durante la gestione degli affari correnti. È la propaganda che agita le acque al punto da generare la crisi, lo stato di eccezione, il pericolo mortale. O che a tratti … Continua a leggere Propaganda da Tiffany. “Dove niente di veramente brutto può capitarti”

“Federazioni e sportivi professionisti sono senza empatia”.

A denunciarlo, una associazione con più di 9000 genitori e 25000 minori. Che intanto lancia giornata per lo sport libero L’11 giugno 2022: Festa dello sport libero. Il Gruppo Gli Sportivi formato da circa 9300 genitori di 25mila minorenni italiani, dopo aver lottato fortemente e a lungo per la tutela del diritto allo sport dei … Continua a leggere “Federazioni e sportivi professionisti sono senza empatia”.

Garantire l’abuso

La lettera dei garanti dell’infanzia della Basilicata a Bianchi e Speranza di EUGENIA MASSARI I garanti dell’infanzia della Basilicata scrivono ai ministri Bianchi e Speranza per sollecitare l’abolizione dell’uso delle mascherine nelle aule scolastiche. I garanti riportano il parere di novanta esperti sugli ormai accertati danni da mascherina sui minori, tra cui: aumento istinti suicidiari, … Continua a leggere Garantire l’abuso

Tornare a vivere insieme 

di MATTIA SPANÓ Dobbiamo tornare a vivere insieme. Ciò significa che dobbiamo tornare a fare politica. L’essere umano vive in comunità organizzate: la politica è l’attività di organizzazione positiva orientata al bene del singolo e della società. Dalla fine della Prima Repubblica segnata da Tangentopoli, un ritornello si è imposto agli italiani: la politica è … Continua a leggere Tornare a vivere insieme 

Dai vaccini Covid alla guerra in Ucraina, stiamo affogando nel politicamente corretto

di ALBERTO CONTRI “Dio è morto, Marx è morto, e nemmeno io mi sento troppo bene”. Oggi si potrebbe parafrasare questa famosa battuta di Ionesco (a dispetto di quanti pensano fosse di Woody Allen) in questo modo: la guerra infuria, i talk show impazzano, ci mancava pure la wokery. Che in inglese significa un atteggiamento di … Continua a leggere Dai vaccini Covid alla guerra in Ucraina, stiamo affogando nel politicamente corretto

L’aereo più pazzo del mondo

di ANDREA ZHOK Vivere in Occidente oggi è come viaggiare sull’aereo più pazzo del mondo, ma con Di Maio al posto di Leslie Nielsen. Se fossimo marziani sarebbe uno spasso vedere dallo spazio gente che si prodiga in contorsioni verbali per santificare quelli che fino a ierlaltro erano il Male Assoluto, gente che condanna Dostojevsky … Continua a leggere L’aereo più pazzo del mondo

Prigionieri del villaggio globale

di ARTEMISIA MARTINA Al tempo della mia giovinezza ricordo una serie televisiva molto ben fatta, “Il prigioniero” il cui protagonista, un agente dello spionaggio il cui nome era “Numero Sei” tentava in ogni modo di fuggire da un inquietante villaggio controllato da una omnipervasiva presenza, che nonostante le astuzie del protagonista riusciva sempre, invariabilmente, a … Continua a leggere Prigionieri del villaggio globale

La banalità dell’emergenza

di DARIO GIACOMINI, GIORGIO AGAMBEN, GIOVANNI FRAJESE, ELISABETTA FREZZA Ci siamo ritrovati a guardarci negli occhi, pensando a cosa si sarebbe potuto fare partendo da quello che, di buono, già era stato fatto. Ne è uscito questo scritto, intorno al quale chiamiamo a raccolta tutti coloro che, senza protagonismi, desiderino darsi vicendevolmente una mano e … Continua a leggere La banalità dell’emergenza

Le facili emozioni

di GIORGIO BIANCHI Non utilizzo quasi mai immagini di bambini nei miei progetti fotografici, a meno che non sia narrativamente importante. Al contrario la propaganda di regime, per suscitare facili emozioni nelle anime belle sempre pronte all’indignazione da salotto, sta dando fondo a tutto l’arsenale a sua disposizione non risparmiando più neanche i minori. Questa … Continua a leggere Le facili emozioni

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Alberto Contri Benson bioetica cinema covid19 Cristianesimo cultura Democrazia Diritti Draghi educazione emergenza emergenza sanitaria etica Europa Fabio Sonzogni Femininum Ingenium femminile formazione giovani Governo Huxley IA intelligenza artificiale libri manipolazione Margherita Menelao musica narrazione Orwell pandemia politica politically correct religione Roberta Fidanzia salute scrittura scuola simbolismo società Speranza storia storia delle idee tecnologia webinar

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

Inserendo la mail, ci autorizzi a inviarti una mail quando un nuovo articolo viene pubblicato sul blog. G.R.U. non studia i dati, né ha gli strumenti per processarli né tantomeno li cede a terzi. La newsletter non è gestita da G.R.U. ma è strumento automatico presente nei blog. Fornito e gestito da WordPress.

Segui il blog

 

NOTE LEGALI

Gli autori sono personalmente responsabili dei contenuti dei loro articoli e si impegnano nella verifica delle loro fonti. È possibile condividere parzialmente i contenuti via citazione autore e fonte; per la condivisione degli interi articoli: link diretto o codice embedded.